STOCCARDA-HOTEL.IT

Bandiera della provincia di Ogliastra

 

INFO GENERALI

 

DOVE DORMIRE

 

COSA VEDERE

 

NOLEGGIO AUTO

 

SARDEGNA

 

 

 

Ogliastra altri comuni

Elini

Piccolissimo comune (con i suoi 550 abitanti è il più piccolo centro della Provincia) che si trova a 472 metri sul livello del mare lungo la strada provinciale che collega Ilbono ad Arzana. Elini, tra il mare cristallino e le aspre montagne, è perfetto per escursioni e passeggiate nella natura all’insegna della tranquillità e del più assoluto relax.



Gairo

Piccolo centro montano (circa 1.700 abitanti) sito alle pendici del Mont’e Truncòni in Località Ir Bìngiar de Sùsu, che vede la sua principale attrattiva nella natura, rigogliosa ed incontaminata, che lo circonda. Attualmente è suddiviso in due piccole frazioni, Gairo Sant’Elena, sede della Municipalità e Gairo Taquisara, suggestivo centro alle pendici del Taccu Isara in località Genn’è ‘Ua, Il nucleo storico del paese (che oggi è chiamato "Gairo Vecchio") fu semidistrutto da un'alluvione nel 1951, e in seguito venne completamente abbandonato.
La zona di “Marina di Gairo”, offre tranquille e spesso deserte spiagge (la più famosa è la spiaggia di Coccorrocci) e un mare da cartolina.


Girasole

Il piccolo centro di Girasole (1.200 abitanti) sorge presso la riva nord-ovest dello Stagno di Tortolì, a un passo dal parco del Gennargentu. Paese tranquillo e senza tempo, vanta una meravigliosa spiaggia incontaminata ed un mare incontaminato che incontra una verdissima pineta.


  • PRO LOCO DI GIRASOLE
  • Via Garibaldi, 1
  • 08040 Girasole
  • Tel. +39.0782.669454

Ilbono

Tra Lanusei e Tortolì sorge il piccolo centro di Ilbono, interessante dal punto di vista paesaggistico ed archeologico (la zona era infatti abitata sin dall’epoca neolitica).
Molto interessanti sono i siti di Sartassu, Tedili, Pira Inseri ed Elurci, mentre l’Area di Scerì, ospita il più importante complesso nuragico della zona, risalente al II millennio a.C.
Per quanto riguarda le tradizioni folkloristiche va ricordata la celebrazione della festa della Madonna delle Grazie, durante la quale l’antico simulacro ligneo della Vergine viene fatto sfilare su un carro trainato da buoi in processione per le vie ciottolate del paese.



Jerzu

Centro agricolo di discrete dimensioni, si trova in posizione collinare tra le montagne ed il mare.
Abitato fin dall’epoca nuragica (come dimostrano diverse testimonianze in località Sa domu de s'Orcu, dove sorge l'omonimo nuraghe), Jerzu è oggi apprezzata da escursionisti e sportivi. Tra gli itinerari più suggestivi, perfetti da percorrere a piedi, in bici o in quad, vi sono quelli che vanno ad esplorare i tacchi e le loro foreste di lecci e quello che dal centro del paese conduce fino alla località campestre di Sant’Antonio, adagiata su un piccolo pianoro ai piedi dell'omonimo tacco.
Lungo il percorso, sicuramente incontrerete diverse sorgenti: le più importanti e ricche sono le sorgenti di Bau 'e munsa, nei pressi della Cantina Sociale, quella della Madonnina, a poca distanza dal cimitero, e il complesso di Funtanedda, nella parte alta del paese.
Oltre ad essere un importante centro culturale e scolastico del territorio ogliastrino, il borgo, è famoso per la sua tradizione vitivinicola. Qui, infatti, viene prodotto il famoso Cannonau.



Lotzorai

Affacciato sul Mar Tirreno, Lotzorai, è delimitato da due fiumi: il rio Pramaera (in origine Palmera o Palmaera) a nord e il rio Girasole (in origine S'arenàda) a sud.
Importante centro agricolo e balneare (stupende le spiagge di Tancau, Pollu, Is Orrosas ovvero Il Lido delle Rose, Iscrixedda, e Isula Manna), è il luogo perfetto per chi vuol dedicarsi a free climbing, escursionismo, ciclismo su strada e mountain bike.
Come molti paesi sardi è ricchissimo di testimonianze archeologiche e storiche. Tra queste spiccano:

  • Necropoli prenuragica in località Fund'e monti composta da tredici Domus de Janas;
  • Castello di Medusa, fortezza medievale sorta su basamento fenicio e ormai in rovina, dalle misteriose origini, anche se probabilmente fu costruita nel XIII secolo dai Giudici del Giudicato di Cagliari;
  • Reperti di epoca nuragica e prenuragica presenti nel bosco di Su Padentinu;
  • Resti della vecchia chiesa di Sant'Elena con annesso cimitero
  • Reperti archeologici e nuraghe nei pressi della chiesa di campagna initolata a San Tommaso.


1 - 2 - 3 - 4

Condividi

 

Cartina

Ogliastra-Sardegna.it è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 




STORIA E GEOGRAFIAUn po' di cultura

MAPPE UTILIPer non perdersi

LUOGHI DA VISITAREPer non perdersi il meglio

OGLIASTRACosa c'è da sapere